Nutri lipidomica

Abbiamo chiesto alla Dr.ssa Carla Ferreri, Primo Ricercatore CNR – Area della Ricerca di Bologna, di rispondere a 3 domande chiave per far conoscere e comprendere l’analisi lipidomica di membrana cellulare:

Cosa è l’analisi lipidomica di membrana cellulare?

L’analisi lipidomica è il risultato degli studi svolti dal nostro gruppo di ricerca al CNR sulle trasformazioni delle molecole dei grassi nella cellula dovute a situazioni fisiologiche, allo stress ed alle patologie. L’esame della membrana cellulare permette di entrare nel vivo di un meccanismo NATURALE di ricambio che garantisce il funzionamento di tutti i tessuti, ovvero:
dopo ogni risposta a stimoli interni ed esterni e in tutti i processi di adattamento, la cellula deve essere SEMPRE in grado di ritrovare il suo equilibrio funzionale. Nella realtà di tutti i giorni e di tutti i soggetti, se mancano elementi ESSENZIALI che provengono anche dall’alimentazione l’equilibrio non può essere ripristinato e si crea una condizione di squilibrio molecolare, con sintomi di mal funzionamento a livello di vari tessuti e processi, incluso quello infiammatorio. L’analisi lipidomica è in grado di evidenziare gli squilibri molecolari e di indicare un percorso di riequilibrio utilizzando esattamente le molecole necessarie alla condizione individuale trovata.

“Perché il globulo rosso maturo?”

Tutto il ragionamento precedente sull’equilibrio di membrana cade se non prendiamo il campione di cellula adatto.
Ovviamente NO al plasma o alla GOCCIA di sangue intero, che non permettono di ottenere la MEMBRANA cellulare, mentre il globulo rosso è una cellula che permette di separare la sua membrana cellulare per l’analisi. Ma noi abbiamo voluto entrare nel vivo del METABOLISMO della cellula SELEZIONANDO il globulo rosso maturo, perché così la membrana esprime esattamente l’equilibrio, oppure lo squilibrio, raggiunto dopo la maturità, ovvero dopo 3 mesi di vita della cellula nell’organismo. L’analisi lipidica di membrana è ripetibile e affidabile proprio perché si utilizza SEMPRE il globulo rosso maturo e facendo l’analisi ogni anno si segue nel tempo una informazione fedele dello stato metabolico-nutrizionale del soggetto.

“Se dovesse fare un appello a coloro che non utilizzano l’approccio lipidomico di membrana cellulare (Farmacisti, medici e nutrizionisti) … cosa direbbe?”

Oggi la conoscenza scientifica ha fatto progressi indicando come l’aspetto MOLECOLARE sia quello più veritiero per capire uno stato di salute, almeno su due aspetti:
– tutto ciò che si fa in terapia farmacologica avviene sulla membrana oppure la attraversa, perciò non si può pensare di trattare un individuo senza sapere il suo PROFILO MOLECOLARE.
– per valutare PREVENTIVAMENTE lo stato di salute, si deve sapere se la cellula ed il suo stato molecolare siano in equilibrio, pertanto la membrana cellulare – che è indispensabile alla cellula per esistere – rappresenta un ottimo punto di osservazione, anche perché si può naturalmente rimodellare e riequilibrare attraverso lo stile di vita e nutrizione.
Per i professionisti sanitari acquisire questo aspetto molecolare è SEMPLICE ed INTERFACCIABILE con tutte le loro conoscenze ed esperienze, consentendo di dare ai pazienti non solo la risposta terapeutica o la strategia di prevenzione, ma anche di entrare nel vivo della personalizzazione di queste indicazioni, inserendo peraltro l’aspetto nutrizionale che è ovviamente necessario nella quotidianità.

Testimonianza della Dr.ssa Carla Ferreri,
Primo Ricercatore CNR – Area della Ricerca di Bologna

Carla-Ferreri“Mi colpisce quando le persone ritengono che per salvaguardare la salute una analisi molecolare oppure un cibo salutare deve costare poco. Io dico che per la salute, che è un bene che non ha prezzo, i mezzi per raggiungerla devono avere un prezzo equo alla loro tecnologia e non mirato al profitto, ma non è detto che debbano costare POCO. Si deve altresì permettere a tutti di ottenere tali mezzi, ma non perché costino poco, e fare si’ da coprirne il loro GIUSTO costo. Ci vogliono strategie etiche non prezzi bassi perché ciò che ha qualità non può costare poco!

Ps: l’analisi molecolare della membrana non può avere un costo basso, altrimenti significa che NON si isola la membrana ne’ si utilizza una procedura robotica che è l’unica affidabile e ripetibile.”

Visualizza il video dell’intervento della Dr.ssa Carla Ferreri a “Medicina Amica”

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarò pubblicato. I campi contrassegnati con * sono richiesti